Mihajlovic, 300 giorni dopo: «Sto benone e vado di corsa»

Sinisa Mihajlovic corre nel centro sportivo del Bologna. Ansa

Il 15 luglio 2019 cominciò la lotta alla leucemia, oggi si allena e scherza: «Che ci sto a fare in hotel?»

Guida Sinisa. In scioltezza. Poi si ferma, il finestrino è già abbassato. «Come sto? Bene bene, grazie… Torno qui anche domani (oggi, ndr): sono stato a casa dal 4 marzo e adesso che ci sto a fare in hotel?». Scatenato e tonico, Sinisa Mihajlovic sorride e scherza: domani saranno 300 giorni dal momento in cui ha varcato (15 luglio 2019) i cancelli dell’Ospedale Sant’Orsola per cominciare quelle benedette cure contro quella maledetta leucemia.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *