Il preparatore Carminati: «Si rischieranno tanti infortuni»

Ivan Carminati in una foto ai tempi del Manchester City.

L’italiano che cura i muscoli dello Zenit: «Esercizi a casa e occhio a non ingrassare. Sì agli allenamenti a gruppi di 5-6 alla volta”

Ivan Carminati da oltre un mese vive in un albergo di San Pietroburgo… e l’effetto-straniamento dev’essere anche maggiore rispetto a chi resta in casa. Ogni giorno prende un taxi e si fa portare all’appartamento di Andrea Scanavino, che con lui cura la preparazione atletica dello Zenit. Lì si collegano su Zoom, la piattaforma per le videoconferenze, e dirigono l’allenamento. Dopo una vita di calcio al Parma di Scala, nell’Under 21 di Cesare Maldini, alla Lazio con Eriksson, in Nazionale con Zoff, all’Inter, al City e al Galatasaray con Mancini, ha visto anche questa.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *