Gattuso dà ordini via Skype: ecco il menù per i calciatori del Napoli

Gattuso dà ordini via Skype: ecco il menù per i calciatori del Napoli

C’è Skype: usiamola. Ne avrebbero fatto volentieri a meno, come tutti d’altro canto, ma ora lo impone il buon senso e anche il decreto legge: si sta tra le mura domestiche ma ci sono spazi anche per dedicarsi al calcio 3.0. Non è mica la play station, e non ci vuole un joystick per orientarsi, né bisogna ripassare i movimenti del campo come se fosse la poesia da recitare a Natale: basta guardarsi negli occhi, parlarsi, ascoltare, seguire didatticamente ciò che si conosce. Un collegamento a giorni alternati, ci sono Gattuso e quelli dello staff che sussurrano indicazioni quel che si sa – le esercitazioni, quelle possibili – e procedere.

Il Napoli si allena nel salotto buono di casa sua, ognuno ne ha uno, ha la cyclette o il tapis roulant, ha gli elastici ed hanno i pesi e con la tecnologia si arriva ovunque, anche nella coscienza di una squadra che dà risposte certe e non se ne sta ferma, perché non si può, e si tiene «sveglia» nella proprie palestre domiciliari. E’ una nuova dimensione, nella quale il Napoli – come altri – s’è dovuto adagiare; è il calcio ai tempi del corona virus e va affrontato utilizzando il processo e la tecnologia.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *